Blended Learning.

Con blended learning (o formazione mista che dir si voglia) si intende una modalità di formazione che implica una presenza in aula (formazione tradizionale) e una componente online che può variare sia in termini di proporzione sull’intero percorso, sia in termini qualitativi, per quanto riguarda il tipo di attività svolta online, i contenuti e l’interazione richiesta.

Per comprendere meglio questo aspetto può essere utile rileggere l’articolo Distanza e presenza. Due dimensioni della Formazione.

Integrare un processo di formazione di questo tipo richiede un’accurata progettazione e, soprattutto, la capacità da parte del consulente di prevedere possibili spazi di interazione del processo di formazione stesso con altri percorsi o eventi. In tal senso, il consulente deve immaginare quelle che possiamo definire “finestre formative“, snodi del percorso che possono interfacciarsi con altre soluzioni di sviluppo del personale.

Il termine integrato, spesso abusato in ambito formativo, fa riferimento al processo di rendere qualcosa integro, intero, completo. Nella formazione, l’uso di questo termine viene di volta in volta associato a termini come olistico, umanistico, centrato sulla persona, ecc.

In queste righe, invece, vorrei utilizzare il termine integrato con un’altra accezione.

Con formazione integrata, mi riferisco ad un sistema completo in grado di associare differenti momenti e modalità formative, anche provenienti da contesti, fasi di sviluppo e agenzie formative differenti. Lo scopo della formazione integrata è quello di fornire un senso più ampio al concetto di formazione, individuando un fil rouge tra diversi eventi, differenti percorsi evolutivi e collocando ogni obiettivo e ogni risultato raggiunto in uno schema più esteso e con un maggior numero di ramificazioni concettuali.

Gli snodi rappresentano quindi opportunità di sviluppo potenziale del percorso formativo in atto. e possono essere associati ai contenuti, ai processi oppure all’interazione con e tra le persone coinvolte nel progetto.

Foto: Joel Olives, graur razvan ionut, twobee, Suat Eman & m_bartosch

Nessun Commento

Trackbacks/Pingbacks

  1. Quali sono le principali dimensioni della formazione? | Flatland - [...] questione è piuttosto articolata e in effetti nelle soluzioni più recenti, la formula blended (Leggi qui di cosa si ...